BIGtheme.net http://bigtheme.net/ecommerce/opencart OpenCart Templates
Home / Sviluppo Software / Android / Tutorial Sviluppo della prima applicazione Android

Tutorial Sviluppo della prima applicazione Android

In questo articolo realizzeremo la nostra prima applicazione utilizzando i programmi configurati nell’articolo precedente, l’ applicazione che andremo a realizzare è la famosissima HelloWord cercheremo anche di spiegare i file più importanti dell’applicazione.

Vi consigliamo prima di iniziare a leggere gli articoli precedenti per chi non l’avesse già fatto.

Iniziamo con la nostra prima Applicazione Android HelloWord

Apriamo il nostro IDE di sviluppo ( Eclipse ) precedentemente configurato e per realizzare un nuovo progetto andiamo su

File → New   e dalla lista che compare selezioniamo  Android Application Project

android-new-project

 

Come primo passo dobbiamo indicare il nome dell’applicazione, del progetto e del pacchetto. Quest’ultimo solitamente è composto dal nome del sito seguito dal nome del progetto. In questa prima parte, sarà possibile selezionare la versione di android su cui è destinata l’applicazione e il tema principale. Nel nostro caso applicazione e progetto hanno lo stesso nome HelloWord mentre al package gli abbiamo dato il nome del sito quindi it.quickgo.nomeApplicazione

android-new-project-helloword-2

 

Il passo successivo prevede impostazioni di base, come la directory del progetto e la possibilità di pre-creare o meno Activity (i vecchi form, detto in maniera basilare, ne parleremo nei prossimi articoli).

android-new-project-path

 

Poi si provvede alla configurazione dell’icona dell’applicazione.

android-new-project-icon

 

Lo step successivo ci mostra che possiamo selezionare, per la nostra activity preimpostata, il tipo di activity: vuota, a tutto schermo, impostazioni, ecc.

android-new-project-tema

L’ultima schermata ci chiede il nome dell’ Activity creata, il nome del layout associato e il tipo di navigazione.

android-new-project-name-activity

 

Una volta terminata la creazione il risultato sarà il seguente:

android-open-project

 

Nella parte sinistra troveremo i file di progetto adesso li andremo a vedere in maniera veloce ma nei articoli prossimi li analizzeremo meglio.

Struttura Progetto

Le directory android di base sono divise in
  • src  contiene i sorgenti java
  • gen contiene i file generati dal ADT
  • assets contiene i file raw ed è possibile esplorarla tramite URI.
  • bin contiene i binari generati, compreso il file apk (eseguibile android)
  • libs contiene le varie librerie aggiuntive
  • res contiene le varie risorse: layout, valori ed xml di impostazione vari.

AndroidManifest.xml

In un progetto android è presente anche un file AndroidManifest.xml  che contiene le varie impostazioni dell’applicazione.
Nella parte centrale visualizzeremo tutti i sorgenti e, come nel caso del file xml, la sua possibile configurazione pratica, come la gestione manuale del posizionamento dei controlli o l’aggiunta distringhe, impostazioni, ecc.

Avviamo la nostra applicazione

Adesso possiamo far partire la nostra applicazione selezioniamo il nostro progetto clicchiamo con il tasto destro del mouse Run As -> Android Application

android-run-application

 

Il risultato sarà il seguente: il nostro emulatore ci mostrerà la nostra applicazione creata:

android-emulator-project

 

Analizziamo velocemente il codice, i file principali per questo esempio sono due,  in questo caso:
Il file MainActivity.java, che è così composto:
package it.quickgo.helloword;

import android.os.Bundle;
import android.support.v7.app.ActionBarActivity;
import android.view.Menu;
import android.view.MenuItem;

public class MainActivity extends ActionBarActivity {

 @Override
 protected void onCreate(Bundle savedInstanceState) {
 super.onCreate(savedInstanceState);
 setContentView(R.layout.activity_main);
 }

 @Override
 public boolean onCreateOptionsMenu(Menu menu) {
 // Inflate the menu; this adds items to the action bar if it is present.
 getMenuInflater().inflate(R.menu.main, menu);
 return true;
 }

 @Override
 public boolean onOptionsItemSelected(MenuItem item) {
 // Handle action bar item clicks here. The action bar will
 // automatically handle clicks on the Home/Up button, so long
 // as you specify a parent activity in AndroidManifest.xml.
 int id = item.getItemId();
 if (id == R.id.action_settings) {
 return true;
 }
 return super.onOptionsItemSelected(item);
 }
}

In questo file con la riga setContentView(R.layout.activity_main); associamo il file layout activity_main all’activity corrente. Quindi quando verrà creata l’activity  MainActivity.java verrà utilizzato il layout presente in activity_main.xml.
Il secondo file importante per questo esempio è activity_main.xml
<RelativeLayout xmlns:android="http://schemas.android.com/apk/res/android"
 xmlns:tools="http://schemas.android.com/tools"
 android:layout_width="match_parent"
 android:layout_height="match_parent"
 android:paddingBottom="@dimen/activity_vertical_margin"
 android:paddingLeft="@dimen/activity_horizontal_margin"
 android:paddingRight="@dimen/activity_horizontal_margin"
 android:paddingTop="@dimen/activity_vertical_margin"
 tools:context="it.quickgo.helloword.MainActivity" >

 <TextView
 android:layout_width="wrap_content"
 android:layout_height="wrap_content"
 android:text="@string/hello_world" />

</RelativeLayout>
n questo file è utile notare android:text = “@string/hello_world” questo comporta che, invece di scrivere direttamente il testo da assegnare, lo conserviamo in una  variabile di risorsa di tipo stringa.
Questi valori sono conservati sotto la cartella /res/values/strings.xml così composto:
<?xml version="1.0" encoding="utf-8"?>
<resources>

 <string name="app_name">"HelloWord "</string>
 <string name="hello_world">Hello world!</string>
 <string name="action_settings">Settings</string>

</resources>

L’editor di eclipse ci aiuterà ad editare questo file, senza metterci materialmente le mani, cliccandoci sopra. Naturalmente, quando noi andremo a richiamare
android:text = “@string/hello_world” si farà riferimento alla stringa impostata Hello world!
Lo stesso procedimento viene utilizzato per editare altre risorse.
Esempio

androd-strings-file-xml

 

In questo articolo abbiamo visto come realizzare la nostra prima applicazione, e abbiamo anche provato a vedere, in modo non approfondito i file piu importanti di una applicazione.
Nei prossimi articoli prima di iniziare a scrivere del codice analizzeremo meglio il linguaggio di programmazione Android analizzando la struttura di un Applicazione Android.
L’Articolo vi è piaciuto ? fateci sapere .

Puoi leggere Anche

Tutorial Che cos’è l’ AndroidManifest.xml?

Nell’ articolo di oggi parleremo di un file molto importante il AndroidManifest.xml, è colui che ...